MANTENIMENTO E PULIZIA
DEL PARQUET

In quanto materiale naturale, il legno reagisce alle variazioni climatiche. Una umidità relativa dell’aria da 40% a 60% crea un clima interno ottimale. Negli ambienti riscaldati, questo valore, in inverno, nel periodo in cui sono accesi i riscaldamenti, spesso tende a ritirarsi e come conseguenza possono formarsi delle fessure. Evitare l’aria troppo secca mediante l’impiego di appositi umidificatori.Igrometri e termometri assolvono la funzione di controllo.
Per il corretto mantenimento di un parquet prefinito, sono necessari pochi semplici accorgimenti. La pulizia quotidiana si effettua con la scopa o l’aspirapolvere, rimuovendo le macchie con uno straccio umido.
Usate solo i detergenti consigliati; MAI prodotti a base di ammoniaca.
Il mantenimento di una temperatura di 18-22° e di una umidità relativa del 45 – 60% sono le condizioni ideali per garantire durata ed integrità al parquet.
E’ consigliabile l’uso di un umidificatore d’aria. L’usura è una caratteristica inevitabile di un materiale vivo quale il legno, e nel tempo contribuisce a renderlo ancora più bello e “vissuto”.
Danneggiamenti non voluti e accidentali possono essere evitati posizionando feltrini adesivi sotto le gambe delle sedie e dei mobili frequentemente spostati.
Le zone di maggiore passaggio, come le soglie e i corridoi, possono essere protette da un tappetino; vasi contenenti fiori e piante devono essere adeguatamente isolati. L’utilizzo di materiali di finitura di qualità e di prodotti per il mantenimento adeguati sono un valido aiuto per garantire lunga vita e bellezza al parquet.

SCARICA SCHEDA MANTENIMENTO E PULIZIA DEL PARQUET

Utilizzo del DETERSOAP: Diluito 1:1 - 4 parti in acqua calda: ideale per rimuovere sporco consistente, nella pulizia periodica dei pavimenti. Diluito 1:50 - 60 parti pari a 1/3 bicchieri in 8 - 10 litri in acqua calda: ideale per la detergenza quotidiana dei pavimenti.
Intingere lo straccio per la pulizia nella soluzione ottenuta e strizzarlo bene per evitare di lasciare eccessi d’acqua durante l’operazione di pulizia. Per i pavimenti con finitura oliata, consigliamo l’utilizzo di 2 secchi di acqua; 1 da utilizzare per la soluzione di pulizia e 1 da utilizzare per risciacquare lo straccio sporco dopo ogni passaggio effettuato sul pavimento da pulire.
Provvedere quindi alla buona e uniforme pulizia del pavimento che alla fine dell’operazione risulterà pulito e igienizzato.
CLEANWAX è un prodotto a base di cere e resine naturali. Rinnova e conserva nel tempo le caratteristiche protettive ed estetiche del trattamento superficiale iniziale senza creare fenomeni di accumuli di cera. Non rilascia componenti tossici o nocivi negli ambienti. Cleanwax è conformato in base alla colorazione della finitura superficiale oliata (Cleanwax neutro per finitura oliato naturale – Cleanwax bianco per finitura oliato bianco – Cleanwax noce per finiture anticate)
Utilizzo del CLENWAX: si utilizza puro sulla superficie del pavimento pulita con Detersoap (1 lt per una superficie di 30-40 mq) Stendere il prodotto con un vello spandicera e distribuire uno strato sottile ed uniforme evitando eccessi
È sufficiente una sola mano. Si consiglia di non calpestare il prodotto durante l’asciugamento che avviene dai 15 ai 30 minuti in base alla temperatura dell’ambiente per evitare di lasciare impresse orme o impronte sulla superficie. Per una maggior lucentezza, dopo l’asciugatura, strofinare la superficie trattato con un panno di lana o con una lucidatrice con feltri. Periodicità di utilizzo: attenersi alle istruzione riportate sul flacone.

LA POSA DEL PARQUET

LA POSA DEL MOSAICO

Posa con colla cementizia

Stendere in modo uniforme la colla cementizia di tipo Litokol Litoplus K55 sul supporto.
Tagliare la piastrella del mosaico nella misura desiderata.
Trattare il bordo tagliato con sigillante Sigilpack.
Incollare il mosaico al supporto.

Posa con colla epossidica

Aprire la confezione del prodotto.
Tagliare un angolo della busta contenente il catalizzatore (componente B)
Versare l’intero contenuto della busta del catalizzatore (componente B) nel componente A.
Mescolare accuratamente il composto per catalizzare tutto il prodotto.
Le confezioni dei due componenti sono predosate per evitare errori di miscelazione. L’impasto rimane lavorabile per circa 45 minuti ad una temperatura di circa +23°C.
Mettere l’impasto sulla piastrella.
Applicare l’impasto nelle fughe, utilizzando una spatola gommata.
Eseguire movimenti diagonali rispetto alla direzione delle fughe.
Coprire interamente le fughe con l’impasto.
Asportare il prodotto in eccesso con la spatola di gomma.
Effettuare pulizia e finitura quando il prodotto è ancora fresco.
Effettuare pulizia e finitura quando il prodotto è ancora fresco.
Cospargere la superficie con acqua pulita. Effettuare una prima pulzia eseguendo movimenti circolari.
Fare attenzione a non svuotare i giunti. Non lasciare aloni sulla superficie.
Sigillare perfettamente i fianchi delle tessere e rimuovere completamente il prodotto in eccesso dalla superficie della piastrella.
Usare acqua pulita. Cambiare spesso l’acqua di lavaggio e la spugna se impregnata di prodotto.
Effettuare una seconda pulizia con una spugna rigida per ottenere una superficie liscia e chiusa.
Rimuovere completamente il prodotto dalle tessere, senza svuotare le fughe, e asciugare l’acqua in eccesso.
Dopo almeno 20 minuti è possibile procedere con la rimozione degli aloni trasparenti.
Diluire LITONET con acqua pulita in una soluzione 1:1.
Applicare la soluzione LITONET 1:1.
Lasciare agire per 15 minuti.
Risciacquare con acqua pulita.